marzo 18, 2009

PROFONDO BIANCO
Sei variazioni cinematografiche sullo spazio innevato

Ai grandi Festival del Cinema non manca mai una retrospettiva monografica su un grande autore. Nei circuiti d’essai si propongono cicli di film che fanno capo a un tema. Più raramente si sceglie di comporre una rassegna cinematografica sulla base di un’estetica. Considerati tali presupposti, Profondo Bianco nasce sia dal desiderio di creare un ciclo di film non convenzionale, sia dall’opportunità di elevare il fascino del panorama innevato a filo conduttore del discorso, a motivo di riflessione.

In ciascuno dei film lo spazio innevato non è solo e semplice ambientazione: teatro nel quale si svolgono i fatti, ma vero e proprio co-protagonista della storia. Esso assume un ruolo decisivo all’interno della narrazione e intesse un rapporto profondo e conflittuale con i personaggi.

In Profondo Bianco si racconta ed esplora, quindi, il rapporto che lega l’uomo al mondo che lo circonda, rapporto che in ogni film della rassegna assume toni ed inflessioni differenti.

Sabato 21 marzo verranno proiettati nell’ordine: Corvo rosso non avrai il mio scalpo, un western di Sydney Pollack (h 17.30), La febbre dell’oro di Charlie Chaplin (h 21.00) e, in anteprima esclusiva Encounters at the end of the world (h 23.00), l’ultimo documentario di Werner Herzog. Domenica 22, sempre allo stesso orario, sarà il turno del thriller Soldi sporchi di Sam Raimi, Lady Snowblood di Toshiya Fujita, il film di arti marziali che ha ispirato Quentin Tarantino per la saga di Kill Bill ed infine The last winter, fanta-horror del giovane e promettente regista islandese Larry Fessenden.

Sei film di diverso genere, sei variazioni cinematografiche appunto, nelle quali il panorama innevato è una costante narrativa e il simbolo del desiderio di purezza, del ritorno a un mondo incontaminato.

Sede: Teatrofficina Refugio – Scali del Refugio, 8 – Livorno

Durata: 21, 22 Marzo 2009

Orario spettacoli: Sabato e Domenica 17.30/21.00/23.00

Un film 3 euro – biglietto giornaliero 5 euro

Vi aspettiamo tutti!